Benvenuti

Il Diario di Simona Serizzi.

Seguimi

Parrucchiere

La prima volta dal parrucchiere dopo la quarantena: un’esperienza positiva

Durante il periodo di quarantena gli uomini hanno tirato fuori dai cassetti le macchinette per tagliarsi i capelli e noi donne abbiamo assistito, sgomente, all’avanzare della ricrescita. E tutti, con il passare dei giorni di isolamento domiciliare imposto dalla pandemia, abbiamo fatto i conti con un fenomeno solo apparentemente secondario: la chiusura di barbieri e parrucchieri, e l’impossibilità di mettere un po’ in ordine le nostre capigliature che ormai cominciavano a prendere il sopravvento. Io ad un certo punto ho rotto anche tutti i vari mollettoni che avevo in casa e non sapevo più cosa fare.

Mentre scrivo siamo nella settimana in cui parrucchieri ed estetiste hanno finalmente avuto l’ok per aprire e proprio oggi io, che solitamente vado dal parrucchiere ogni tre settimane, ci sono tornata per la prima volta dal 6 marzo. Alcune mie amiche mi hanno confidato che loro, ancora non si sentono sicure a tornare dal parrucchiere, e preferiscono aspettare ancora qualche settimana. Io invece, quando la mia parrucchiera mi ha chiamato proponendomi un appuntamento, ho subito accettato. Ecco come è andata.

La mia esperienza

Fra le raccomandazioni e le linee guida da seguire, c’è quella di presentarsi all’ora esatta dell’appuntamento per non rischiare il sovraffollamento, ma la mia parrucchiera ha creato una sorta di dehors, con due sedie e un ombrellone nel cortile del negozio, nel caso qualcuno arrivasse con qualche minuto di anticipo e tiene, come da ordinanza, le porte aperte. All’entrata mi hanno subito misurato la temperatura e mi hanno fatto depositare borsa, occhiali, telefono e mascherina in un apposito contenitore. Mi hanno fornito il gel disinfettante per le mani, una nuova mascherina e il camice monouso. Ogni postazione è distanziata e nel salone dove vado io, delle sei postazioni che ci sono, se ne possono utilizzare solo tre. Prima di farmi sedere, la mia postazione è stata disinfettata e sulle spalle mi è stato messo un asciugamano monouso. Spazzole, pettini, forbici e tutti gli utensili sono disinfettati al cambio di ogni cliente. Il personale ha guanti e mascherina e, a loro discrezione, la visiera in plexiglass, ad esempio quando si avvicinano al cliente per tagliare la frangia o i lati della testa.

Nonostante questa descrizione, ti assicuro che l’atmosfera era comunque serena. L’appuntamento dal parrucchiere, per noi donne, è sempre stato un momento carico di quell’allure rilassata che sa un po’ di coccola, ma ora non è possibile bere un caffè durante l’appuntamento e non si può nemmeno leggere, perché non è più possibile tenere giornali e riviste in negozio per evitare che vengano a contatto con le mani di più persone, seppur disinfettate con il gel idroalcolico. Io solitamente quando sono dal parrucchiere, anziché leggere le riviste, mi porto l’IPad e leggo il mio libro o ne approfitto per sbrigare qualche piccolo lavoro. E, ahimè, non mi è stato possibile perché tutti gli oggetti personali vengono chiusi nel contenitore all’ingresso e non possono essere appoggiate su nessuna superficie. Ma non è stato un problema, le mie parrucchiere sono molto simpatiche ed è stato molto piacevole scambiare quattro chiacchiere con loro.

A fine trattamento, ti togli camice e asciugamano e li butti nell’apposito cestino dei rifiuti. Per concludere, nel desk cassa è stata messa una barriera di plexiglass come protezione per quando ti avvicini per effettuare il pagamento. Forse detto così sembra tutto un po’ troppo regolamentato, ma ti assicuro che è stata un’esperienza assolutamente piacevole. L’emozione di gustare un pizzico di normalità, al di là di poter mettere in ordine la mia testa, era davvero tanta e sono proprio felice di averlo fatto. Vorrei anche dire alle mie amiche, e a tutti coloro che hanno paura ad uscire e a tornare a fare le cose che facevamo prima di questa pandemia, di stare tranquilli: tutti gli esercenti ci tengono a rispettare le regole e le linee guida e si può andare dal parrucchiere serenamente, senza paura.

Se ti è piaciuto l’articolo, puoi lasciare un commento nella sezione dedicata in fondo al post. Sarà un piacere risponderti. Continua a seguirmi sul Blog “Il Diario di Simona Serizzi”, nei prossimi articoli troverai altre notizie di  Fitness, Alimentazione e Benessere.

No Comments

Post A Comment