Benvenuti

Il Diario di Simona Serizzi.

Seguimi

Capelli colorati

Capelli colorati in estate: 8 trucchi per mantenere la tinta luminosa anche al mare

È arrivata finalmente l’estate e siamo pronte per le vacanze, le prime abbronzature e i primi bagni al mare. Finalmente possiamo godere di un po’ di tranquillità, dopo questo anno difficile un po’ per tutti. Sole, mare, brezza estiva e caldo sono proprio ciò che ci vuole per un po’ relax e per ricaricare le batterie. Abbiamo parlato di come proteggere al meglio la nostra pelle dal sole ed ora vediamo come proteggere i nostri capelli, soprattutto se sono colorati. Quando siamo al mare i capelli si stressano maggiormente per via dei lavaggi frequenti, dell’esposizione al sole, del sale marino o del cloro e perdono forza, lucidità e idratazione. Quelli colorati, essendo già trattati, risentono ancora di più dei possibili danni causati dai raggi solari e tendono a perdere il colore originale diventando spenti e senza vitalità e hanno bisogno di più attenzione e cure durante e dopo l’esposizione. Ma non devi avere paura ed evitare di tingere i capelli d’estate perché, con i giusti accorgimenti e l’uso di prodotti corretti, puoi ridurre notevolmente l’azione dannosa dell’acqua salata e del sole.

  1. PREPARA I CAPELLI PRIMA DELLA VACANZA. La prima cosa da fare, soprattuto se hai i capelli colorati, è “prepararli” prima di andare in vacanza. Quattro settimane prima di partire comincia a fare un trattamento nutriente intensivo e Immagina di dover preparare i capelli ad un sorta di “prova costume” e scegli un buon prodotto alla cheratina, che andrà a rinforzare le fibre dall’interno, e permetterà di fissare e mantenere meglio il colore all’interno di ciascun capello anche dopo i bagni in acqua salata.

 

  1. FAI LA TINTA PRIMA DI PARTIRE. Rimandare il colore, aggiustando magari soltanto la ricrescita, pensando di rifare tutto al rientro dalle vacanze non è una buona decisione. Infatti il capello, con sole, sale, cloro, si svuota a causa della perdita di melanina, cheratina e cementi intercellulari. Se vai al mare con il capello svuotato di queste sostanze si rovinerà ancora di più, mentre la colorazione prima della partenza, nutrirà il capello, bilancerà lo svuotamento e lo curerà.

 

  1. APPLICA SEMPRE LA PROTEZIONE. Al mare, calore, sudore, umidità, raggi UV e sfregamento provocano l’ossidazione naturale del colore, pertanto la cosa migliore che tu possa fare è usare una protezione. Purtroppo questa è una cosa ancora poco frequente, ci preoccupiamo di proteggere la pelle, ma un po’ meno i capelli. Scegli un prodotto idratante o nutriente, adatto ai tuoi capelli, da applicare prima dell’esposizione e durante; ti consiglio, proprio come per la pelle, di riapplicarlo almeno ogni tre ore. Poni particolare attenzione alle punte, ma massaggia il prodotto su tutte le lunghezze distribuendolo con le mani o con un pettine a denti larghi.

 

  1. TIENI I CAPELLI LEGATI O INDOSSA UN CAPPELLO/FOULARD. Il mare ha sui capelli lo stesso effetto di phon e piastra. I capelli lunghi, lasciati sciolti, subiscono un continuo sfregamento da sabbia e brezza marina che li rovina. Molto meglio legarli in una bella coda alta, senza tirare troppo, proteggendo la testa e preservando la cute. Puoi anche indossare un cappelli, un foulard o un bandana per prevenire l’ossidazione diretta del sole, visto che i raggi vanno a seccare proprio la parte superiore della testa.

 

  1. SCIACQUA I CAPELLI CON ACQUA DOLCE DOPO IL BAGNO… MA ANCHE PRIMA. Un passaggio obbligatorio è sicuramente quello di risciacquare i capelli con acqua dolce ogni volta che esci dal mare per evitare che i cristalli salini danneggino il fusto del capello e facciano scolorire la tinta. Ma io ti consiglio di sciacquare i capelli con acqua dolce anche prima di tuffarti in mare o in piscina, perché questo limiterà l’assorbimento del sale o del cloro. Infatti i capelli già bagnati tendono ad assorbire meno gli altri liquidi a cui sono sottoposti.

 

  1. NON DIMENTICARE IL TRATTAMENTO POST-SOLE. Al mare è bene usare uno shampoo che riesca a rimuovere i residui di sale, cloro, sabbia e che sia riparatore. Sciacqua abbondantemente la chioma prima dello shampoo per togliere i residui, metti una piccola quantità di prodotto sul palmo della mano ed emulsiona con acqua fino a farlo schiumare; poi applica un districante post-shampoo scegliendo una maschera o un balsamo

 

  1. CAMBIA LO SHAMPOO CHE USI DI SOLITO. In estate ti consiglio di non usare lo stesso shampoo che usi durante l’anno perché in estate hai bisogno di un prodotto adatto ai lavaggi più frequenti e che sia più nutriente perché ovrà detergere cute e capello, rimuovere residui e portare nutrimento che sole e mare tolgono. In realtà l’acqua del mare può anche essere un toccasana perché il cuoio capelluto ne trae beneficio, grazie alla sua alta concentrazione di sale purificante che libera da squame di pelle secca, impurità e forfora. I capelli colorati però ne risentono, diventando molto secchi a causa della combinazione di acqua salata e luce solare.

 

  1. LASCIA ASCIUGARE I CAPELLI ALL’ARIA. Almeno in estate, cerca il più possibile di lasciar asciugare i capelli all’aria evitando il calore del phon e, peggio ancora, della piastra che rovinano i capelli. Prova a sbizzarrirti creando qualche acconciatura ad effetto naturale aiutandoti con un prodotti specifico per lo styling.
I prodotti must-have da mettere in valigia

I prodotti che non devi assolutamente dimenticare di portare con te in vacanza sono:

  • la protezione solare per i capelli che mantiene il giusto grado di idratazione delle lunghezze e delle radici, rendendo la chioma più forte e più propensa a trattenere il colore della tinta;
  • lo shampoo per lavaggi frequenti;
  • il balsamo specifico da usare dopo ogni lavaggio;
  • la maschera che va applicata almeno una volta a settimana.

Scegli prodotti a base di cheratina, che rinforza e irrobustisce, olio di macadamia super nutriente per rigenerare e dare luminosità oppure di olio di argan che regala anche un finish scintillante e un profumo delizioso.

Cosa fare al ritorno in città, dopo la vacanza?

Al ritorno l’ideale sarebbe fare un trattamento ricostruttore dal tuo parrucchiere di fiducia, oltre alla colorazione, perché ne favorisce la penetrazione e la resa. Ma, nel frattempo, buone vacanze!

Ti è piaciuto l’articolo? Lascia un commento nella sezione qui sotto. Continua a seguire il mio blog “Il Diario di Simona Serizzi”, troverai ancora notizie su Fitness, Alimentazione e Benessere&Lifestyle.

No Comments

Post A Comment